Il cinema Ratti programma la riapertura

Con la capienza nelle sale cinematografica e teatrali tornata al 100%, anche i piccoli cinema di provincia tornano a programmare spettacoli e proiezioni. A Legnano, dopo un anno e mezzo di chiusura, gli operatori del Cinema Sala Ratti e del Cinema Galleria stanno lavorando per riaccendere i proiettori. Una notizia tanto attesa dagli amanti del cinema che arriva proprio dopo le ultime novità annunciate dal Consiglio dei Ministri.

Il primo spettacolo in Sala Ratti sarà proiettato venerdì 29 ottobre e se non ci saranno novità significative in campo cinematografico sarà proposto un film di Almodovar. Come spiega Marino Bellaria, la campagna abbonamenti verrà aperta a metà ottobre. «Abbiamo ritardato l’apertura della stagione non solo a causa delle incertezze dettate dall’emergenza sanitaria – spiega Bellaria -, ma anche perché a causa del maltempo abbiamo registrato alcune infiltrazioni che dovranno essere sistemate. A parte questi problemi tecnici in via di risoluzione, noi siamo pronti con il nostro programma di spettacoli che presto presenteremo». A metà novembre si avvierà il Cineforum con 20 film che accompagneranno i cittadini sino al mese di maggio.

LegnanoNews (8 ottobre 2021)

Ciak d’estate 2021

La rassegna, rientrante nel programma degli eventi del Comune di Legnano “Estate viscontea” avrà inizio martedì 22 giugno con Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Elio Petri. Poi si susseguiranno classici come Il favoloso mondo di Amélie di Pierre Jeunet, che sarà proiettato martedì 29 giugno, e la riedizione di In the Mood for Love. Oppure film impegnati su temi d’attualità come i cambiamenti climatici in I Am Greta.

Non mancherà anche un film d’animazione: Dililì a Parigi (giovedì 22 luglio).  «La produzione di pellicole cinematografiche ha sofferto la pandemia perciò ci siamo adeguati proponendo con la cooperativa Cineproposta film recenti, ma anche grandi classici – ha precisato l’assessore Guido Bragato -. Ricordiamo che nel rispetto delle regole anti contagio saranno 200 i posti a sedere e la prenotazione è obbligatoria». I due eventi legati alle proiezioni sono “Controcorrente”, con la regia di Andrea Bruno Savelli che andrà in scena il 25 giugno (collegato a Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto) e “C’era una volta in cinema” con la regia di Fabio Santini, in scena il 4 agosto sul classico Per un pugno di dollari di Sergio Leone programmato per il 3 agosto. Con ogni probabilità, inoltre, verrà organizzato un incontro di approfondimento prima della proiezione del film dedicato all’attivista Greta Thunberg.

«Non è scontata la possibilità di momenti  introduttivi per alcuni film, ossia, appuntamenti di approfondimento con specialisti pronti a spiegare e parlare delle pellicole in programma – afferma Marino Bellaria responsabile della Sala Ratti di Legnano -. La programmazione di quest’anno vede anche due appuntamenti legati a Cinestesia, ossia, The Bra – Il reggipetto e A soul Jouney. Tutti gli spettacoli si terranno nei classici giorni del cineforum estivo: il martedì, il giovedì oppure il sabato. Perché la domenica è libera per gite fuori porta. È stata una selezione difficile, ma il divertimento è assicurato».

Legnano News, 15 giugno 2021


I titoli di Ciak d’Estate al Castello di Legnano

  • Martedì 22 giugno ore 21.30 – Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Elio Petri
  • Martedì 29 giugno ore 21.30 – Il favoloso mondo di Amélie di Jean-Pierre Jeunet
  • Sabato 3 luglio ore 21.30 – In the Mood for Love di Wong Kar-wai
  • Martedì 6 luglio ore 21.30 – Grandi bugie tra amici di Guillaume Canet
  • Giovedì 8 luglio ore 21.30 – A Soul Journey di Marco Della Fonte
  • Martedì 13 luglio ore 21.30 – Imprevisti digitali di Benôit Delèpine e Gustave Kervern
  • Martedì 20 luglio ore 21.30 – Il concorso di Philippa Lowthorpe
  • Giovedì 22 luglio ore 21.30 – Dililì a Parigi di Michel Ocelot
  • Martedì 27 luglio ore 21.30 – Snowpiercer di Bong Joon Ho
  • Giovedì 29 luglio ore 21.30 – Shutter Island di Martin Scorsese
  • Martedì  3 agosto ore 21.30 – Per un pugno di dollari di Sergio Leone
  • Martedì 10 agosto ore 21.30 – I Am Greta di Nathan Grossman
  • Sabato 14 agosto ore 21.30 – Dio è donna e si chiama Petrunya di Teona Strugar Mitevska
  • Martedì 17 agosto ore 21.30 – The Bra – Il reggipetto di Veit Helmer

I posti a sedere nel cortile del castello saranno 200 e, stante la normativa in vigore, la prenotazione è obbligatoria anche per gli appuntamenti a ingresso gratuito.

Per le proiezioni cinematografiche e gli spettacoli teatrali “Ciak d’estate” (tutti eventi gratuiti) si può prenotare ai singoli link sul portale della cultura del Comune di Legnano: http://cultura.legnano.org/portale/57/122/11367/.

La FICE per la Giornata Internazionale della Donna

Contro ogni chiusura mentale e culturale è lo slogan scelto dalla FICE – Federazione Italiana Cinema d’Essai per la propria iniziativa, in programma lunedì 8 marzo.

Una data simbolica, quella dell’8 marzo, che cade a un anno esatto dopo la chiusura generalizzata dei cinema in Italia e che coincide con la Giornata Internazionale della Donna.

L’appello a riaprire simbolicamente alle ore 20 i cinema d’essai è rivolto alle oltre 500 sale d’essai, con la programmazione di film che parlano di donne, della loro lotta quotidiana, con un forte messaggio di condanna verso ogni violenza di genere.

Per le sale d’essai”, commenta il Presidente FICE Domenico Dinoia, “il cinema non rappresenta solamente una forma di intrattenimento e svago, ma da sempre svolge un importante ruolo sociale e culturale, contribuendo alla crescita civile del paese. Proprio in questi ultimi mesi”, prosegue, “stiamo assistendo ad un incredibile aumento degli episodi di violenza contro le donne, spesso sfociati in crudeli femminicidi. Proprio il cinema d’autore ha proposto negli ultimi anni molti film che hanno affrontato il tema, e per questo, nonostante le sale siano ancora chiuse, vogliamo dare un segnale di vicinanza a tutte le donne proiettandoli ‘simbolicamente’ nelle nostre sale”.

Tra i tanti titoli che sono stati proposti alle sale associate: i documentari Santa subito, Sono innamorato di Pippa Bacca, Nilde Jotti Il tempo delle donne, Alla mia piccola Sama; i lungometraggi Cosa dirà la gente, La candidata ideale, Sola al mio matrimonio, Sofia, Dio esiste e si chiama Petrunya, Marie Curie, Miss Marx, Non conosci Papicha, Rosa Pietra Stella, Persepolis, Ribelli, Sisterhood, Vogliamo anche le rose. Sono solo alcuni dei titoli che simbolicamente saranno proiettati nei cinema l’8 marzo, con la speranza di poter tornare presto ad accogliere il proprio pubblico.

Il cinema è un valore primario – SOSTENIAMOLO!

Un anno fa, esattamente il 24 febbraio, è iniziato un anno incredibile, che ha visto chiudere i cinema di tutto il paese.
Nonostante il periodo buio, la voglia di reagire è ancora tanta.

Il Cinema Ratti partecipa all’iniziativa del gruppo Facebook Il cinema è di chi lo guarda, che ha promosso una campagna social in cui gli esercenti hanno messo la faccia per dimostrare di esserci ancora, e di voler far sentire la propria presenza in un periodo dove la cultura, non solo i cinema e i teatri, è stata abbandonata a se stessa.

Verrà ricordata questa data funesta nella puntata di PILLOLE DI NUVOLE IN VIAGGIO, giovedì 25 febbraio.

Si parlerà di quello che è successo e sta succedendo nel settore in Italia con Simone Gialdini (Direttore Generale dell’Anec), in Europa con Sonia Ragone (Europa Cinemas), senza tralasciare la vicina Svizzera, con Fausto Colombo, giornalista italiano che vive a Zurigo, e la Repubblica di San Marino, con Marilia Reffi e Vito Testaj, responsabile Cinema e direttore degli Istituti Culturali RSM. e poi… una clip da L’Ultima Ruota, in viaggio verso San Remo, e la rinnovata campagna #ilcinemaè.

 

Movie Confidence

Nei giorni scorsi, la FICE ha aderito all’iniziativa MOVIE CONFIDENCE, lanciata dal Gruppo Editoriale HEARST, promuovendo sul proprio sito e sulla pagina facebook il Sondaggio sui comportamenti e sulle preferenze del pubblico cinematografico, con particolare riferimento alla ripartenza imminente e al consumo di cinema di qualità e nazionale dopo le restrizioni dettate dalla pandemia.
 
Anche il Cinema Ratti, sala FICE d’essai, vuol far sentire la voce e le preferenze cinematografiche dei propri spettatori divulgando questa iniziativa.
 
Clicca QUI per partecipare al sondaggio

Spot FICE 2021

 “Vi abbiamo fatto conoscere registe e registi del cinema italiano e internazionale, facendovi innamorare dei loro film più belli”: così la Federazione Italiana dei Cinema d’Essai, che rappresenta oltre 500 cinema indipendenti di tutta Italia, dà il via al nuovo spot, destinato ad illuminare il grande schermo appena possibile.

Da sempre siamo il punto di riferimento del cinema indipendente e di qualità”: a dimostrazione del rapporto instaurato negli anni con il proprio pubblico, innamorato del cinema d’autore da tutto il mondo, scorrono nel nuovo spot volti notissimi e meno noti di tanti artefici di capolavori della storia del cinema, registi affermati e di culto.

Da Marco Bellocchio a Martin Scorsese, da Ken Loach a Pedro Almodovar, da Woody Allen e Nanni Moretti a Bong Joon-ho e Spike Lee; da autrici come Valeria Golino, Céline Sciamma, Alice Rohrwacher, Sofia Coppola ed Emma Dante fino a Gianfranco Rosi, i Fratelli Dardenne, Alejandro Gonzalez Iñarritu; senza dimenticare due autori attesi al cinema con i nuovi e già premiatissimi film – Thomas Vinterberg e François Ozon – e due immensi talenti che ci hanno lasciato da poco, Agnès Varda e Kim Ki-duk: una selezione significativa tra le decine di autori di riferimento, i principali volti che riconoscerete nei 60” dello spot che da martedì 19 gennaio approderà sui social network e nei siti web della vostra sala preferita, in attesa di debuttare su grande schermo al momento della riapertura.

Per gli esercenti delle sale d’essai, per il loro ruolo fondamentale di presidio culturale e sociale, è un modo per restare vicini al pubblico anche in questi lunghi mesi di prolungata sospensione dell’attività”, afferma Domenico Dinoia, Presidente FICE, “ringraziando i tanti spettatori che non hanno mancato di far pervenire la loro solidarietà e con la promessa di accoglierli nuovamente, nel migliore dei modi e con tanti bellissimi film, appena sarà possibile. Ritroveremo insieme, con tutte le precauzioni necessarie, il piacere di una visione condivisa su grande schermo”.