“La tenerezza” di Gianni Amelio

Solo lunedì 24 aprile e martedì 25 aprile

Lunedì 24 aprile: 21.00
Martedì 25 aprile: 15.00 – 17.15 – 19.15 – 21.15

La tenerezza

Un film di Gianni Amelio. Con Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi, Renato Carpentieri – Drammatico – Ratings: Kids+13 – durata 103 min. – Italia 2017

Lorenzo è un anziano avvocato appena sopravvissuto ad un infarto. Vive da solo a Napoli in una bella casa del centro, da quando la moglie è morta e i due figli adulti, Elena e Saverio, si sono allontanati. O è stato lui ad allontanarli? Al suo rientro dall’ospedale, Lorenzo trova sulle scale davanti alla propria porta Michela, una giovane donna solare e sorridente che si è chiusa fuori casa, cui l’avvocato dà il modo di rientrare dal cortile sul retro che i due appartamenti condividono. Quella condivisione degli spazi è destinata a non finire: Michela e la sua famiglia – il marito Fabio, ingegnere del Nord Italia, e i figli Bianca e Davide – entreranno nella vita dell’avvocato con una velocità e una pervasività che sorprenderanno lui stesso. Ma un evento ancor più inaspettato rivoluzionerà quella nuova armonia, creando forse la possibilità per recuperarne una più antica.

“Lasciati andare” di Francesco Amato

Da venerdì 14 aprile a lunedì 24 aprile

Venerdì: 21.00
Sabato: 20.15 – 22.30
Domenica e Pasqua: 17.00 – 19.15 – 21.15
Lunedì 17 aprile (Pasquetta): 15.00 – 17.15 – 19.15 – 21.15

Lasciati andare

Un film di Francesco Amato. Con Toni Servillo, Verónica Echegui, Carla Signoris, Luca Marinelli, Pietro Sermonti, Commedia – Ratings: Kids+13 – durata 102 min. – Italia 2017

Elia Venezia è uno psicanalista che cura i suoi pazienti anche attraverso l’ipnosi. La sua pigrizia rasenta i languori di Oblomov, la sua taccagneria non riguarda solo il denaro ma anche le energie vitali, che conserva come se dovessero servirgli per qualche esistenza successiva. Anche il suo rapporto con la moglie Giovanna, da cui è separato in casa (ma l’appartamento in cui abitano è diviso strategicamente in due), sono improntati alla passività: lei gli lava la biancheria, gli cucina il polpettone e il venerdì lo trascina a teatro. Ma quando la ghiottoneria e il sovrappeso rischiano di creare ad Elia seri problemi di salute, lo psicanalista si vede costretto a fare ciò che detesta con tutto se stesso: un po’ di esercizio fisico. Ad allenarlo sarà una improbabile personal trainer, la spagnola Claudia, sciroccata sempre pronta a cacciarsi nei guai ma dotata di una capacità speculare a quella di Elia: lui ristruttura le menti, lei i corpi. Inutile dire che la strana coppia finirà per rivelarsi una preziosa società di mutuo soccorso, e che fra Elia e Claudia nascerà una grande amicizia.

“L’altro volto della speranza” di Aki Kaurismaki

Da venerdì 7 aprile a lunedì 10 aprile

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.15 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.15 – 19.15 – 21.15

L'altro volto della speranza

Un film di Aki Kaurismäki. Con Sherwan Haji, Sakari Kuosmanen, Ilkka Koivula, Janne Hyytiäinen, Nuppu Koivu – Titolo originale: Toivon tuolla puolen – Drammatico – Ratings: Kids+13 – durata 98 min. – Finlandia 2017

Khaled è un rifugiato siriano che ha raggiunto Helsinki dove ha presentato una domanda di asilo che non ha molte prospettive di ottenimento. Wilkström è un commesso viaggiatore che vende cravatte e camicie da uomo il quale decide di lasciare la moglie e, vincendo al gioco, rileva un ristorante in periferia. I due si incontreranno e Khaled riceverà aiuto da Wilkström ricambiando il favore. Nella società che li circonda non mancano però i rappresentanti del razzismo più becero.

“Elle” di Paul Verhoeven

Da venerdì 24 marzo a lunedì 3 aprile

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.00 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.30 – 20.00 – 22.30

Elle

Un film di Paul Verhoeven (I). Con Isabelle Huppert, Laurent Lafitte, Anne Consigny, Charles Berling, Virginie Efira, Christian Berkel, Judith Magre, Jonas Bloquet, Alice Isaaz, Vimala Pons, Lucas Prisor, Raphaël Lenglet – Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 130 min. – Francia 2016

Michelle è la proprietaria di una società che produce videogiochi ed è una donna capace di giudizi taglienti sia in ambito lavorativo che nella vita privata. Vittima di un stupro nella sua abitazione non denuncia l’accaduto e continua la sua vita come se nulla fosse accaduto. Fino a quando lo stupratore non torna a manifestarsi e la donna inizia con lui un gioco pericoloso.

“Un tirchio quasi perfetto” di Fred Cavayé

Da venerdì 17 marzo a lunedì 20 marzo

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.30 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.00 – 19.00 – 21.00

Un tirchio quasi perfetto

Un film di Fred Cavayé. Con Dany Boon, Laurence Arné, Noémie Schmidt, Patrick Ridremont, Christophe Canard – Titolo originale: Radin! – Commedia, Ratings: Kids+13, durata 89 min. – Francia 2016

François Gautier è un incorreggibile avaro. Violinista di talento, regola la sua vita al minimo perché la sola idea di mettere mano al portafoglio lo angoscia. Biasimato dai vicini e dai colleghi, François ha una relazione esclusiva col denaro, a cui ha sacrificato tutto. Ma il sentimento improvviso per una violoncellista e la scoperta altrettanto sorprendente di aver una figlia di cui ignorava l’esistenza lo costringono a confrontarsi con la sua esagerata parsimonia e a ‘spendersi’ finalmente per chi ama.

Il Brutto Anatroccolo – “Il Palco di Legnano 13”

 

Domenica 12 marzo al via la 13° rassegna teatrale legnanese “Il palco di Legnano” organizzata dall’associazione culturale “Il Brutto Anatroccolo”.

Domenica 12 marzo al via la 13° rassegna teatrale legnanese “Il palco di Legnano” organizzata dall’associazione culturale “Il Brutto Anatroccolo”.
Siamo giunti all’appuntamento con la rassegna teatrale “Palco di Legnano 13” che è ormai arrivata alla sua tredicesima edizione con una novità: sarà una rassegna per piccini e grandi!
Una rassegna come da sempre contraddistinta all’insegna della solidarietà e con il patrocinio del Comune di Legnano.
Quest’anno raccoglierà fondi da devolvere per il progetto “Art Bonus” per la ricostruzione nel paese terremotato di Amandola. (per saperne di più su questo progetto: http://www.amandola.eu)

Iniziamo domenica 12 marzo con il primo spettacolo per bimbi “Puf Puf Puffitipu” a cura del gruppo teatrale “Gianni Rodari” dell’associazione Il Brutto Anatroccolo.
Si prosegue domenica 19 marzo con la compagnia teatrale Radice Timbrica Teatro che metterà in scena per i nostri bambini lo spettacolo “Un’ape un serpente”.
La rassegna si concluderà il 26 marzo con lo spettacolo “Non tutti i ladri vengono per nuocere” un omaggio a Dario Fo, una brillante commedia aperta a tutta la cittadinanza.

Vi aspettiamo numerosi, genitori, nonni e soprattutto voi bambini per un’ora all’insegna del divertimento e per una azione solidale. L’ingresso è gratuito e un grazie alle compagnie teatrali che partecipano al nostro scopo richiedendo solo un piccolo rimborso spese.

Vediamoci a teatro alle ore 11 domenica 12 marzo presso la “Sala Cinema Ratti Legnano”.

 

Maurizio Menegol
Presidente dell’Associazione Culturale IL BRUTTO ANATROCCOLO

“Rosso Istanbul” di Ferzan Ozpetek

Da venerdì 10 marzo

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.00 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.30 – 20.00 – 22.15

Rosso Istanbul

Un film di Ferzan Ozpetek. Con Halit Ergenç, Tuba Büyüküstün, Nejat Isler, Mehmet Günsür, Cigdem Onat – Titolo originale: Istanbul Kirmizisi – Commedia, Ratings: Kids+13, durata 115 min

Orhan Sahin, uno scrittore che deve la sua fama a una raccolta di favole anatoliche (e che porta il nome del premio Nobel turco Pamuk), torna ad Istanbul dopo vent’anni di esilio autoimposto a Londra. Il suo compito è fare da editor a un celeberrimo regista, Deniz Soysal, che ha scritto un libro in cui sono contenuti ricordi d’infanzia e giovinezza, nonché amori, amici e parenti: questi ultimi ancora vivi e presenti nella Istanbul contemporanea, e pronti a presentarsi al cospetto di Orhan. Soysal invece, dopo un breve contatto iniziale, scompare, come per lasciare il suo posto all’editor venuto dall’Inghilterra. Sahin raccoglierà suo malgrado il testimone del regista entrando nella sua vita e nel suo mondo degli affetti, con un coinvolgimento personale che sorprenderà lui per primo.