“Parasite” di Bong Joon-ho

Da venerdì 15 novembre

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.00 – 22.30
Domenica: 15.30 – 18.15 – 21.00

Parasite

Regia di Bong Joon-ho. Con Song Kang-ho, Sun-kyun Lee, Yeo-jeong Jo, Choi Woo-Sik, Park So-dam, Hyae Jin Chang – Titolo originale: Parasite – Drammatico – Corea del sud, 2019 – durata 132 minuti

Ki-woo vive in un modesto appartamento sotto il livello della strada. La presenza dei genitori, Ki-taek e Chung-sook, e della sorella Ki-jung rende le condizioni abitative difficoltose, ma l’affetto familiare li unisce nonostante tutto. Insieme si prodigano in lavoretti umili per sbarcare il lunario, senza una vera e propria strategia ma sempre con orgoglio e una punta di furbizia. La svolta arriva con un amico di Ki-woo, che offre al ragazzo l’opportunità di sostituirlo come insegnante d’inglese per la figlia di una famiglia ricca: il lavoro è ben pagato, e la villa del signor Park, dirigente di un’azienda informatica, è un capolavoro architettonico. Ki-woo ne è talmente entusiasta che, parlando con la signora Park dei disegni del figlio più piccolo, intravede un’opportunità da cogliere al volo, creando un’identità segreta per la sorella Ki-jung come insegnante di educazione artistica e insinuandosi ancor più in profondità nella vita degli ignari sconosciuti.

“Il bambino è il maestro” di Alexandre Mourot

Martedì 12 novembre

ore 21.00

Ingresso 5,00€

Il bambino è il maestro

Regia di Alexandre Mourot. Con Anny Duperey, Christian Maréchal, Alexandre Mourot, Hélène Deswaerte, Kate Short – Titolo originale: Le Maître Est l’Enfant – Documentario – Francia, 2017 – durata 100 minuti

Da poco diventato padre, Alexandre si interroga su quale sia il migliore metodo educativo per la sua prima figlia. Interessandosi al metodo Montessori, si decide a fare ricerca sul campo e posiziona la macchina da presa sui banchi della scuola Jeanne d’Arc di Roubaix, istituto che per primo in Francia l’ha adottato. Qui segue, una per una, le peculiari tappe d’apprendimento di ventotto bambini, che frequentano la classe del maestro Christian Maréchal. Tale osservazione si rivela una formidabile catena di scoperte positive e incoraggianti. La prima è che, come sostenuto dalla famosa pedagogista, il bambino “tende naturalmente a lavorare” e questo suo istinto va incoraggiato e favorito. Infatti mentre il suo interesse per gli enunciati orali è difficile da mantenere, quello per l’attività manuale riesce a trattenere la sua concentrazione.

“La belle époque” di Nicolas Bedos

Da venerdì 8 novembre

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.00 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.20 – 19.40 – 22.00

La belle epoque

Un film di Nicolas Bedos. Con Daniel Auteuil, Guillaume Canet, Doria Tillier, Fanny Ardant, Pierre Arditi – Titolo originale: La belle époque – Commedia – Ratings: Kids+13 – durata 110 min. – Francia 2019

Victor e Marianne sono sposati e ‘inversi’. Lui vorrebbe ritornare al passato, lei andare avanti. Disegnatore disoccupato che rifiuta il presente e il digitale, Victor è costretto a lasciare il tetto coniugale. A cacciarlo è Marianne, psicanalista dispotica che ha bisogno di stimoli e ne trova di erotici in François, il migliore amico di Victor. Vecchio e disilluso, Victor accetta l’invito della Time Traveller, una curiosa agenzia che mette in scena il passato. A dirigerla con scrupolo maniacale è Antoine, che regala ai suoi clienti la possibilità di vivere nell’epoca prediletta grazie a sontuose scenografie e a un gruppo di attori rodati. Tutto è possibile, bere un bicchiere con Hemingway o sparare sull’aristocrazia del XVIII secolo. Victor sceglie di rivivere il suo incontro con Marianne, una sera di maggio del 1974 in un café di Lione (“La belle époque”). Sedotto dal fascino dell’attrice che interpreta la sua consorte a vent’anni, Victor col passato trova il futuro.

“Al cinema!” – rassegna di film per bambini

Domenica 3 novembre 2019 prende il via “Al cinema!“, rassegna di film in ricordo di Emanuele “Manuel” Fontana, titolare della libreria Atala e presidente dell’associazione “La libreria che non c’è”.

Le proiezioni si terranno alle 10.30, al cinema Sala Ratti, con ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

I titoli in programma:
3 novembre: L’ape Maia – Il film
10 novembre: Remi
17 novembre: La strega Rossella e Bastoncino
24 novembre: Il ritorno di Mary Poppins

“L’uomo del labirinto” di Donato Carrisi

Da venerdì 1 novembre a lunedì 4 novembre

Venerdì 1 novembre: 15.00 – 17.30 – 20.00 – 22.30
Sabato 2 novembre: 20.00 – 22.30
Domenica 3 novembre: 15.00 – 17.30 – 20.00 – 22.30
Lunedì 4 novembre: 21.00

L'uomo del labirinto

Un film di Donato Carrisi. Con Toni Servillo, Dustin Hoffman, Valentina Bellè, Vinicio Marchioni, Caterina Shulha – Thriller – Ratings: Kids+13 – durata 130 min. – Italia 2019

Sono passati 15 anni da quando uno sconosciuto ha rapito Samantha Andretti mentre tornava a casa da scuola. Allora Samantha aveva solo 13 anni: ora invece è una giovane donna che, sfuggita al suo carceriere, si ritrova nell’ospedale Santa Caterina con una gamba ingessata e una flebo infilata nel braccio. Accanto a lei il dottor Green è lì per aiutarla a ricordare, dato che una droga psicotica iniettatale dal rapitore le circola ancora nel sangue, alterandole la memoria. “Questo è un gioco?”, ripete Samantha. E in effetti quella che ha inizio è una caccia al tesoro, in cui a cercare il colpevole non è solo il dottor Green ma anche Bruno Genko, un investigatore privato in procinto di morire tormentato dal senso di colpa per non aver saputo salvare Samantha all’epoca del suo rapimento. Riusciranno a trovare il cattivo, di cui si sa solo che va in giro travestito da coniglio?

“Grazie a Dio” di François Ozon

Da venerdì 25 ottobre a lunedì 28 ottobre

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.00 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.30 – 19.50 – 22.10

Grazia a Dio

Un film di François Ozon. Con Melvil Poupaud, Denis Ménochet, Swann Arlaud, Éric Caravaca, Francois Marthouret – Titolo originale: Grâce à dieu – Drammatico – Ratings: Kids+13 – durata 137 min. – Francia 2019.

Alexandre vive a Lione con la sua famiglia. Un giorno viene a sapere che il prete che abusava di lui quando faceva parte del gruppo degli scout officia sempre a contatto con i bambini. Inizia allora la sua personale battaglia con l’aiuto di François ed Emmanuel, anch’essi vittima del sacerdote, per raccontare le responsabilità del prete. Col passare del tempo e con l’aumento del numero delle vittime del sacerdote che decidono di venire allo scoperto si forma un associazione che decide di costituirsi in giudizio legale.

“Le verità” di Kore’eda Hirokazu

Da venerdì 18 ottobre a lunedì 21 ottobre

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.15 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.15 – 19.20 – 21.20

Le verità

Un film di Kore’eda Hirokazu. Con Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke, Clémentine Grenier, Manon Clavel – Titolo originale: La vérité – Drammatico – Ratings: Kids+13 – durata 107 min. – Francia 2019

Diva del cinema francese, Fabienne Daugeville pubblica un libro di memorie e per l’occasione riceve la visita della figlia Lumir, sceneggiatrice che vive a New York con il marito Hank e la piccola Charlotte. Nella villa parigina di Fabienne, le due donne si sforzano di entrare in contatto l’una con l’altra e di fare i conti con il passato, impresa resa tanto più ardua dalla presenza delle famiglie e del maggiordomo Luc, stufo di essere dato per scontato. Fabienne è anche impegnata sul set, recitando in un film che confonde ulteriormente i confini del ruolo materno e di quello filiale.