“Le invisibili” di Louis-Julien Petit

Da giovedì 25 aprile

Giovedì: 15.00 – 17.15 – 19.15 – 21.15
Venerdì: 21.00
Sabato: 20.15 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.15 – 19.15 – 21.15
Lunedì: 21.00

Le invisibili

Un film di Louis-Julien Petit. Con Audrey Lamy, Corinne Masiero, Noémie Lvovsky, Déborah Lukumuena, Sarah Suco – Titolo originale: Les invisibles – Commedia – Ratings: Kids+13 – durata 102 min. – Francia 2018

Lady D, Édith Piaf, Brigitte Macron, Beyoncé, Salma Hayek e le altre scalpitano davanti al cancello dell’Envol, centro di accoglienza diurno ubicato nel Nord della Francia e destinato a ricevere donne senza fissa dimora. Nascoste dietro agli pseudonimi celebri che si sono scelte per preservare il loro anonimato, cercano e trovano per qualche ora riparo tra quelle mura. Una doccia, un caffè, qualche ora di calore umano le confortano e le rimettono in piedi. Almeno fino al giorno in cui Audrey e Manu, che dirigono con polso e benevolenza il centro, non ricevono lo ‘sfratto’. I fondi sono sospesi secondo le disposizioni della municipalità che ritiene il tasso di reinserimento insufficiente e non vuole più dispensare senza risultati. Ma Audrey e Manu con l’aiuto di Hélène, psicologa trascurata dal marito, non si arrendono e decidono di installare clandestinamente un laboratorio terapeutico e un dormitorio.

Annunci

“Cafarnao – Caos e miracoli” di Nadine Labaki

Da venerdì 19 aprile

Venerdì 19 aprile: 21.00
Sabato 20 aprile: 20.00 – 22.30
Domenica 21 aprile (Pasqua): 15.00 – 17.20 – 19.40 – 22.00
Lunedì 22 aprile (Pasquetta): 15.00 – 17.20- 19.40 – 22.00

Cafarnao

Un film di Nadine Labaki. Con Zain Alrafeea, Yordanos Shifera, Boluwatife Treasure Bankole, Kawsar Al Haddad – Titolo originale: Capharnaüm – Drammatico – Ratings: Kids+13 – durata 120 min. – Libano, USA 2018

Zain è un ragazzino dodicenne appartenente a una famiglia molto numerosa. Facciamo la sua conoscenza in un tribunale di Beirut dove viene condotto in stato di detenzione per un grave reato commesso. Ma ora è lui ad aver chiamato in giudizio i genitori. L’accusa? Averlo messo al mondo.

“Il viaggio di Yao” di Philippe Godeau + “Book Club” di Bill Holderman

Il viaggio di Yao

Venerdì 12 aprile: 21.00
Sabato 13 aprile: 20.15
Domenica 14 aprile: 15.00 – 19.15
Lunedì 15 aprile: 21.00

Il viaggio di Yao

Un film di Philippe Godeau. Con Omar Sy, Lionel Louis Basse, Fatoumata Diawara, Germaine Acogny, Alibeta – Titolo originale: Yao – Commedia – Ratings: Kids+13 – durata 103 min. – Francia 2018

Seydou Tall, nato in Francia da famiglia senegalese, è una star del cinema. Separato da una moglie ostile e padre di un bambino di pochi anni, decide di andare in Senegal sull’onda di un’autobiografia di successo. Ad accoglierlo con entusiamo nel paese d’origine c’è soprattutto Yao, un ragazzino di tredici anni venuto da lontano a reclamare il suo autografo. I quattrocento chilometri coperti da Yao per raggiungerlo colpiscono l’attore che abbandona il tour promozionale per riaccompagnarlo a casa. Il loro viaggio deraglierà progressivamente, stravolgendo qualsiasi storia scritta prima.

Book Club

Sabato 13 aprile: 22.30
Domenica 14 aprile: 17.15 – 21.15

Book Club

Un film di Bill Holderman. Con Diane Keaton, Jane Fonda, Candice Bergen, Mary Steenburgen, Craig T. Nelson – Titolo originale: Book Club – Commedia – Ratings: Kids+13 – durata 104 min. – USA 2018

Quattro amiche non più giovani fanno parte di un club del libro nel quale condividono letture e si scambiano consigli. Diane è rimasta vedova dopo 40 anni di matrimonio; Vivian, nonostante l’eta, ancora si rifiutà di imbarcarsi in una relazione seria; Sharon è un giudice federale ritiratasi a vita privata dopo il divorzio; Carol ha un matrimonio saldo ma affievolito dalla routine. La lettura del best seller erotico ‘Cinquanta sfumature di grigio’ sconvolge le vite sentimentali delle quattro donne, ciascuna alle prese con nuovi incontri o vecchi rapporti da ravvivare: Diane comincia una relazione con Mitchell; Vivian teme di innamorarsi della vecchia fiamma Arthur; Sharon si iscrive a una chat per appuntamenti; mentre Carol fa di tutto per spingere il marito a ritrovare la passione.

“Book Club” di Bill Holderman

Da venerdì 5 aprile a domenica 14 aprile

Venerdì 5 aprile: 21.00
Sabato 6 aprile: 20.15 – 22.30
Domenica 7 aprile: 15.00 – 17.15 – 19.15 – 21.15
Lunedì 8 aprile: 21.00
Sabato 13 aprile: 22.30
Domenica 14 aprile: 17.15 – 21.15

Book Club

Un film di Bill Holderman. Con Diane Keaton, Jane Fonda, Candice Bergen, Mary Steenburgen, Craig T. Nelson – Titolo originale: Book Club – Commedia – Ratings: Kids+13 – durata 104 min. – USA 2018

Quattro amiche non più giovani fanno parte di un club del libro nel quale condividono letture e si scambiano consigli. Diane è rimasta vedova dopo 40 anni di matrimonio; Vivian, nonostante l’eta, ancora si rifiutà di imbarcarsi in una relazione seria; Sharon è un giudice federale ritiratasi a vita privata dopo il divorzio; Carol ha un matrimonio saldo ma affievolito dalla routine. La lettura del best seller erotico ‘Cinquanta sfumature di grigio’ sconvolge le vite sentimentali delle quattro donne, ciascuna alle prese con nuovi incontri o vecchi rapporti da ravvivare: Diane comincia una relazione con Mitchell; Vivian teme di innamorarsi della vecchia fiamma Arthur; Sharon si iscrive a una chat per appuntamenti; mentre Carol fa di tutto per spingere il marito a ritrovare la passione.

“Hidden Figures – Il diritto di contare” di Theodore Melfi

Martedì 26 marzo ore 21.00

Il diritto di contare

Un film di Theodore Melfi. Con Taraji P. Henson, Octavia Spencer, Janelle Monáe, Kevin Costner, Kirsten Dunst. continua» Titolo originale Hidden Figures. Drammatico – Ratings: Kids+13 – durata 127 min. – USA 2017

Mathieu Malinski è un ragazzo delle banlieue che vive di espedienti e custodisce un segreto che Pierre Geithner, direttore del Conservatorio di Parigi, vuole rivelare al mondo. Dopo averlo sentito suonare Bach al pianoforte nella hall della Gare de Lyon, Pierre non ha dubbi sul suo talento ma Mathieu fa resistenza e si mette nei guai coi compagni di sempre. Arrestato per furto, chiede aiuto a Pierre che fa commutare la detenzione in una misura alternativa da scontare in Conservatorio. Attirato nel tempio della musica e invaghitosi di Anna, violoncellista virtuosa, Mathieu accarezza progressivamente l’idea di diventare pianista e di partecipare a un prestigioso concorso. La vita però sempre accanirsi e remare contro.

Proiezione del film in lingua inglese, sottotitolato in italiano

“Gloria Bell” di Sebastián Lelio

Da venerdì 29 marzo a lunedì 1 aprile

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.15 – 22.30
Domenica: 15.15 – 17.15 – 19.15 – 21.15

Gloria Bell

Un film di Sebastián Lelio. Con Julianne Moore, John Turturro, Caren Pistorius, Michael Cera, Brad Garrett – Titolo originale: Gloria – Commedia – Ratings: Kids+13 – durata 102 min. – USA 2018

Gloria Bell ha cinquant’anni, un marito alle spalle e due figli che non hanno più bisogno di lei. Dinamica e indipendente, canta in auto a squarciagola e si stordisce di cocktail e di danza nei dancing di Los Angeles. Una notte a bordo pista incrocia Arnold, un uomo separato che sogna un cambiamento. Gloria si lancia, Gloria ci crede. Arnold ci prova ma poi improvvisamente non è più là. Volatilizzato fino alla prossima promessa. Per lui il passato è una prigione. Tra amplessi e abbandoni, Gloria finisce al tappeto ma si rialza e balla. C’è sempre nell’idea di un remake la ricerca di un gesto artistico. La necessità di rifare l’originale non è (soltanto) un semplice esercizio di stile e sta lì tutta la sua bellezza, nella vertigine metafisica che rivela: rifacendo la stessa opera non otteniamo mai lo stesso film.

“Momenti di trascurabile felicità” di Daniele Luchetti

Da venerdì 22 marzo

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.30 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.00 – 19.00 – 21.00

Momenti di trascurabile felicità

Un film di Daniele Luchetti. Con Pif, Thony, Renato Carpentieri, Angelica Alleruzzo, Francesco Giammanco – Commedia – Ratings: Kids+13 – durata 93 min. – Italia 2019

Paolo conduce una vita tranquilla a Palermo con moglie e due figli, lavorando come ingegnere. Ad aggiungere pepe alle sue giornate non sono le relazioni extraconiugali che si concede di tanto in tanto, o le sedute al bar con gli amici a fare il tifo per la squadra rosa e nera, ma alcuni istanti di pura gioia, come attraversare in motorino un incrocio urbano nel momento esatto in cui tutti i semafori sono rossi. Peccato che arrivi la volta in cui Paolo “manca” il momento di una frazione di secondo, e viene investito in pieno da un’auto ritrovandosi catapultato in Cielo, nello stanzone adibito allo smistamento delle anime. Da qui comincerà quella rivalutazione della sua intera vita che lo metterà di fronte alla sua medietà e alle sue mancanze.