“Il corriere” di Clint Eastwood

Da venerdì 22 febbraio

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.00 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.20 – 19.30 – 21.45

Il corriere

Un film di Clint Eastwood. Con Clint Eastwood, Bradley Cooper, Laurence Fishburne, Michael Peña, Dianne Wiest – Titolo originale: The Mule – Drammatico – Ratings: Kids+13 – durata 116 min. – USA 2018

Earl Stone, floricoltore appassionato dell’Illinois, è specializzato nella cultura di un fiore effimero che vive solo un giorno. A quel fiore ha sacrificato la vita e la famiglia, che di lui adesso non vuole più saperne. Nel Midwest, piegato dalla deindustrializzazione, il commercio crolla e Earl è costretto a vendere la casa. Il solo bene che gli resta è il pick-up con cui ha raggiunto 41 stati su 50 senza mai prendere una contravvenzione. La sua attitudine alla guida attira l’attenzione di uno sconosciuto, che gli propone un lavoro redditizio. Un cartello poco convenzionale di narcotrafficanti messicani, comandati da un boss edonista e gourmand, vorrebbe trasportare dal Texas a Chicago grossi carichi di droga. Earl accetta senza fare domande, caricando in un garage e consegnando in un motel. La veneranda età lo rende insospettabile e irrilevabile per la DEA. Veterano di guerra convertito in ‘mulo’, Earl dimentica i principi di fiero difensore del Paese per qualche dollaro in più. Ma la strada è lunga.

Annunci

Sabato 2 marzo ore 17.00: “Ciao Lucio”

CIAO LUCIO

quando Lucio Dalla diventò Lucio Dalla

spettacolo/concerto con Paolo Scheriani, Nicoletta Mandelli, Tonino Scala

regia Paolo Scheriani

Sabato 2 marzo ore 17.00

52574080_2177519865798348_1451957790842028032_n

Improvvisamente Lucio ci ha lasciati. Il piccolo grande uomo che ha cantato la vita, l’amore, il dolore e anche la morte ha giocato d’anticipo come ha sempre fatto in tutta la sua vita ed è andato via. Dove? In alcune canzoni del suo ultimo repertorio se lo domandava spesso e adesso la risposta lui ce l’ha. Cosa possiamo fare per ricordarlo se non cantare le sue canzoni. Lo facciamo a pochi giorni dal suo compleanno e fatalmente  a pochi giorni anche della sua dipartita. Abbiamo cantato tante sue canzoni ma il suo repertorio è così vasto e pieno di brani che fanno parte ormai del nostro immaginario e della nostra vita che abbiamo deciso di dedicargli anche quest’anno una serata indimenticabile. Ancora tante canzoni e tanti ricordi cantati e raccontati da Paolo Scheriani, Nicoletta Mandelli e Tonino Scala. Con gioia vogliamo cantare le sue canzoni più belleRidere e commuoverci per tutti i ricordi che ci verranno in mente nel mentre che le canteremo. Vogliamo condividere con voi questo momento perché la sua musica è parte della nostra vita. Un piccolo omaggio a questo grande poeta. Quest’anno poi vogliamo raccontare un Lucio più inedito, più nascosto. Vogliamo provare a capire come Lucio Dalla inventò se stesso attraverso canzoni che magari non sono così conosciute come le sue indimenticabili hit ma raccontano di lui più di certi brani che sappiamo tutti a memoria. Ciao Lucio è un saluto ad un amico che in fondo non ci ha mai lasciati per davvero; è lì, appollaiato sul cornicione di qualche tetto come le sue rondini e fischietta all’aria i motivi che hanno accompagnato la nostra vita.

biglietto intero 15€, ridotto 12€

per info e prenotazioni: 320.6757853

“Green Book” di Peter Farrelly

Da venerdì 8 febbraio

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.00 – 22.30
Domenica: 15.30 – 18.15 – 21.00

Green Book

Un film di Peter Farrelly. Con Viggo Mortensen, Mahershala Ali, Linda Cardellini, Sebastian Maniscalco, P.J. Byrne – Commedia – Ratings: Kids+13 – durata 130 min. – USA 2018

New York City, 1962. Tony Vallelonga, detto Tony Lip, fa il buttafuori al Copacabana, ma il locale deve chiudere per due mesi a causa dei lavori di ristrutturazione. Tony ha moglie e due figli, e deve trovare il modo di sbarcare il lunario per quei due mesi. L’occasione buona si presenta nella forma del dottor Donald Shirley, un musicista che sta per partire per un tour di concerti con il suo trio attraverso gli Stati del Sud, dall’Iowa al Mississipi. Peccato che Shirley sia afroamericano, in un’epoca in cui la pelle nera non era benvenuta, soprattutto nel Sud degli Stati Uniti. E che Tony, italoamericano cresciuto con l’idea che i neri siano animali, abbia sviluppato verso di loro una buona dose di razzismo.

“La favorita” di Yorgos Lanthimos

Da venerdì 1 febbraio

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.00 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.20 – 19.40 – 22.00

La favorita

Un film di Yorgos Lanthimos. Con Olivia Colman, Emma Stone, Rachel Weisz, Nicholas Hoult, Joe Alwyn – Titolo originale: The Favourite – Biografico – durata 120 min. – Grecia 2018

Inghilterra, 18esimo secolo. La regina Anna è una creatura fragile dalla salute precaria e il temperamento capriccioso. Facile alle lusinghe e sensibile ai piaceri della carne, si lascia pesantemente influenzare dalle persone a lei più vicine, anche in tema di politica internazionale. E il principale ascendente su di lei è esercitato da Lady Sarah, astuta nobildonna dal carattere di ferro con un’agenda politica ben precisa: portare avanti la guerra in corso contro la Francia per negoziare da un punto di forza – anche a costo di raddoppiare le tasse sui sudditi del Regno. Il più diretto rivale di Lady Sarah è l’ambizioso politico Robert Harley, che farebbe qualunque cosa pur di accaparrarsi i favori della regina. Ma non sarà lui a contendere a Lady Sarah il ruolo di Favorita: giunge infatti a corte Abigail Masham, lontana parente di Lady Sarah, molto più in basso nel sistema di caste inglese.

“Vice – L’uomo nell’ombra” di Adam McKay

Da venerdì 25 gennaio

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.00 – 22.30
Domenica: 15.30 – 18.15 – 21.00

Vice

Un film di Adam McKay. Con Christian Bale, Amy Adams, Steve Carell, Sam Rockwell, Tyler Perry – Titolo originale: Vice – Biografico – Ratings: Kids+13 – durata 132 min. – USA, Gran Bretagna, Spagna, Emirati Arabi Uniti 2018

Negli anni Settanta Dick Cheney sta con una ragazza davvero in gamba, Lynne, che riesce a farlo ammettere all’Università, dove lui però viene travolto dal gozzovigliare da college e, tra una sbornia e l’altra, finisce per farsi espellere. Non contento, continua a bere anche mentre lavora ai pali della corrente elettrica, finisce in una rissa e viene arrestato per guida in stato di ebrezza. A quel punto Lynne gli dà un ultimatum: o diventa la persona di potere che lei in quanto donna non può essere ma può aiutare e guidare, oppure tra loro è finita. La storia è nota: i due diventeranno una “power couple” di Washington e domineranno placidamente, quasi nell’ombra, l’amministrazione di George W. Bush, tra le più devastanti per la democrazia americana.

“Van Gogh” di Julian Schnabel

Da venerdì 18 gennaio a lunedì 21 gennaio

Venerdì e Lunedì: 21.00

Sabato: 20.00 – 22.30

Domenica: 15.00 – 17.30 – 19.45 – 22.00

Van Gogh

Un film di Julian Schnabel. Con Willem Dafoe, Rupert Friend, Oscar Isaac, Mathieu Amalric, Emmanuelle Seigner – Titolo originale: At Eternity’s Gate – Biografico, Ratings: Kids+13, durata 110 min. – USA 2018

È di sole che ha bisogno la salute e l’arte di Vincent van Gogh, insofferente a Parigi e ai suoi grigi. Confortato dall’affetto e sostenuto dai fondi del fratello Theo, Vincent si trasferisce ad Arles, nel sud della Francia e a contatto con la forza misteriosa della natura. Ma la permanenza è turbata dalle nevrosi incalzanti e dall’ostilità dei locali, che biasimano la sua arte e la sua passione febbrile. Bandito dalla ‘casa gialla’ e ricoverato in un ospedale psichiatrico, lo confortano le lettere di Gauguin e le visite del fratello. A colpi di pennellate corte e nervose, arriverà bruscamente alla fine dei suoi giorni.

Sabato 19 gennaio ore 16.30: “80 volte Gaber”

80 VOLTE GABER

gli ottant’anni del Signor G

spettacolo/concerto con Paolo Scheriani, Nicoletta Mandelli, Tonino Scala

regia Paolo Scheriani

Sabato 19 gennaio ore 16.30

Buon compleanno Signor G. Buon compleanno Gaber. Si, quest’anno vogliamo ricordare questo straordinario artista nel giorno del suo compleanno. Una data speciale perché il 25 Gennaio avrebbe compiuto ottant’anni, anzi, compie ottant’anni. Vogliamo usare il tempo presente perché Gaber è presente più che mai perché è quanto mai attuale il suo pensiero. Il signor G è fortunatamente presente perché ha saputo anticipare i tempi anche quando sembrava parlasse al passato. Parlava di un’Italia remota. Un’umanità antica, lontana dal mondo frenetico nel quale ormai  le nostre vite sono immerse. Eppure Gaber è riuscito a fotografare la condizione umana con tutti i pregi e le contraddizioni del nostro vivere. Una personalità complessa la sua, che attraverso le canzoni e le parole è stata un punto di riferimento per intere generazioni. Ha rappresentato e rappresenta tutt’ora un cardine della cultura italiana del ‘900. Un vero e proprio “maitre a penser” che ha attraversato varie generazioni. Un artista che ha delineato una vera e propria rivoluzione filosofica, mettendo al centro della sua produzione l’uomo, immerso nella sua contemporaneità e nella sua morale, cercando di comprenderlo, fino a scioglierne quell’intimo legame che ancora attanaglia la parte migliore dell’uomo a tante convenzioni borghesi. Paolo Scheriani, Nicoletta Mandelli Tonino Scala canteranno molte canzoni del repertorio di Giorgio Gaber Tra una canzone e l’altra ci sarà modo di approfondire il suo pensiero attraverso il prezioso materiale che Gaber ci ha lasciato dando voce a quelle importanti parole che ormai fanno parte della nostra cultura.

per info e prenotazioni: 320.6757853