“Una storia senza nome” di Roberto Andò

Da venerdì 21 settembre

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.15 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.15 – 19.15 – 21.15

Una storia senza nome

Un film di Roberto Andò. Con Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante, Jerzy Skolimowski, Antonio Catania – Titolo originale: Una storia senza nome – Commedia – Ratings: Kids+13 – durata 110 min. – Italia, Francia 2018

Valeria Tramonti (Ramazzotti) è la timida segretaria del produttore cinematografico Vitelli (Catania), vive ancora a pochi passi dalla madre (Morante) ed è innamorata dello sceneggiatore Pes (Gassmann), per il quale scrive, non accreditata, i soggetti di cui poi lui si prende il merito. A travolgere la sua riservata esistenza è l’incontro con Rak, un anziano sconosciuto (Carpentieri), personaggio misterioso e informatissimo, che le offre una storia irresistibile da trasformare in film, a patto che (anche stavolta) non sia lei a comparirne come autrice. Quella legata al furto della Natività, tela di Caravaggio sottratta dalla mafia nel 1969 dall’Oratorio di San Lorenzo a Palermo e mai ritrovata. E che la mafia di oggi non ha nessun interesse a divulgare. Peccato che tra i finanziatori del film ci sia Spatafora (Bruno), affiliato a Cosa nostra.

Annunci

Sabato 29 settembre: “Seduto in quel caffè – vent’anni senza Lucio”

29 SETTEMBRE ore 17.00

SEDUTO IN QUEL CAFFÈ – VENT’ANNI SENZA LUCIO

con Paolo Scheriani, Nicoletta Mandelli, Tonino Scala

Sala Ratti – Corso Magenta 9, Legnano

41622695_300398364094005_3089777997905920000_n

Il 9 settembre di vent’anni fa ci lasciava Lucio Battisti. Evitiamo far precedere il suo nome da una lista infinita di aggettivi; sono stati usati tutti. Per ricordarlo abbiamo scelto una data emblematica che non è la sua data di nascita né quella della sua dipartita. Abbiamo scelto il 29 Settembre; si, proprio quel 29 settembre da lui cantato nella canzone omonima. In questa data c’è l’essenza di Lucio, c’è la sua vita, la sua arte, i suoi successi, le sue contraddizioni, i suoi misteri. Il 29 settembre non celebriamo l’artista ma ricordiamo l’uomo. Lo ricordiamo attraverso le sue canzoni, in questo rito collettivo che è il canto. Lo ricordiamo attraverso le immagini che ci ha lasciato. Immagini che appartengono alla sua e alla nostra vita. Perché Lucio ha raccontato un mondo, il nostro mondo; lo ha raccontato attraverso le pulsioni dell’animo umano in forma di canzone. Lo ha raccontato anche quando – lontano da Mogol – ha fatto credere che non gli interessava più raccontarlo. Paolo Scheriani e Nicoletta Mandelli hanno deciso di anticipare l’inizio di stagione con un evento unico. Un regalo a tutto il pubblico che ormai segue con passione i loro Album teatral/musicali. Un concerto spettacolo come sempre accompagnati da Tonino Scala, dove verranno eseguite dal vivo tutte le loro canzoni più belle, e tra una canzone e l’altra si racconteranno aneddoti della vita di Lucio. Un’occasione imperdibile per riascoltare il suo vasto repertorio. Con gioia vogliamo cantare le sue canzoni più belle ma anche quelle meno conosciute. Ridere e commuoverci per tutti i ricordi che ci verranno in mente nel mentre che le canteremo. Vogliamo condividere con voi questo momento perché la musica di Lucio Battisti è parte della nostra vita.


“Un affare di famiglia” di Kore’eda Hirokazu

Da venerdì 14 settembre

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.00 – 22.30
Domenica: 15.00 – 17.30 – 19.45 – 22.00

Un affare di famiglia

Un film di Kore’eda Hirokazu. Con Lily Franky, Sakura Andô, Mayu Matsuoka, Kirin Kiki, Jyo Kairi – Titolo originale: Shoplifters – Drammatico – Ratings: Kids+13 – durata 121 min. – Giappone 2018

In un umile appartamento vive una piccola comunità di persone, che sembra unita da legami di parentela. Così non è, nonostante la presenza di una “nonna” e di una coppia, formata dall’operaio edile Osamu e da Nobuyo, dipendente di una lavanderia. Quando Osamu trova per strada una bambina che sembra abbandonata dai genitori, decide di accoglierla in casa.

15 settembre 2018: La Mia “Legnano” – pedalata cicloturistica con bici d’epoca

#LaMiaLegnano
Per tutti gli aggiornamenti segui il gruppo facebook La Mia “Legnano”
https://www.facebook.com/groups/2037463336503457/

ORE: 9.00
PEDALATA CICLOTURISTICA: ritrovo c/o Castello Visconteo di Legnano, via Castello 1
costo 10 euro a persona
pagamento anticipato tramite bonifico bancario IBAN IT24 P030 6932 8935 1033 8251 113

ORE 12.00
possibilità di pranzo presso Mulino Beer Banti in via Galletto 8, Canegrate (menù comprende: primo, secondo con contorno, acqua e caffè)
costo 10 euro a persona
pagamento anticipato tramite bonifico bancario IBAN IT24 P030 6932 8935 1033 8251 113

ORE 15.00
INCONTRO CULTURALE CON DIBATTITO: c/o la sala del Cinema Ratti, Corso Magenta 9, Legnano
INGRESSO GRATUITO

***COMPILA IL FORM PER LA PRE-REGISTRAZIONE E RICHIEDERE IL PAGAMENTO***

PER INFORMAZIONI:
Gianpiero 348.7267350
e-mail: lamialegnano@gmail.com

GRUPPO FACEBOOK:
La Mia “Legnano”

“La ragazza dei tulipani” di Justin Chadwick

Da venerdì 7 settembre

Venerdì e Lunedì: 21.00
Sabato: 20.15 – 22.30
Domenica: 15.15 – 17.15 – 19.15 – 21.15

La ragazza dei tulipani

Un film di Justin Chadwick. Con Alicia Vikander, Dane DeHaan, Judi Dench, Christoph Waltz, Jack O’Connell (II) – Titolo originale: Tulip Fever – Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 107 min. – USA, Gran Bretagna 2017

Nella Amsterdam del XVII secolo il ricco mercante Cornelis Sandvoort sposa la giovane Sophia, cresciuta orfana in un convento. Nella spasmodica attesa di un erede, i due posano di fronte al pittore Jan van Loos per un ritratto che cambierà le loro vite. Quando, infatti, Sophia si innamorerà del pittore, i due escogiteranno un piano per vivere la loro passione clandestina, d’accordo con l’aiuto della cameriera Maria. Proprio quest’ultima racconta la storia, ed è la prima idea interessante del dramma in costume diretto da Justin Chadwick e sceneggiato da Tom Stoppard, La ragazza dei tulipani.

26 luglio 2018 – “Voice from the Stone” di Eric D. Howell

EVENTO SPECIALE GIOVEDÌ 26 LUGLIO 2018

ANTEPRIMA DEL FILM CHE USCIRÀ A SETTEMBRE

VOICE FROM THE STONE

di Eric D. Howell

interpreti: Emilia Clarke, Marton Csokas, Caterina Murino, Edward Dring, Lisa Gastoni

sarà presente  SILVIO RAFFO, l’autore del libro “LA VOCE DELLA PIETRA” da cui è tratto il film,

che alle ore 21.30 farà una breve presentazione

Accade di rado ai nostri giorni che un film di qualità riesca ad essere emotivamente coinvolgente, ed è difficile coniugare buon gusto e facile comunicazione. Voice from the Stone si propone questo intento, e ci riesce: nessun effetto “spettacolare” ma un uso raffinato e sapiente dello strumento fotografico, la ricostruzione di un mosaico paranormale ricco di sfumature contrastanti, una storia commovente tratta,con parecchie modifiche, da un romanzo che è stato definito un “thriller dell’anima” degno di Edgar Allan Poe e di Henry James. Emilia Clarke, la “Regina dei Draghi” adorata dalle migliaia di spettatori che da anni seguono “Games of Thrones” rivela doti di attrice drammatica di altissimo livello. Amy Lee, degli “Evanescence” ha composto appositamente per il film la colonna sonora: “Speak to me”.  Un evento da non perdere, che permette tra l’altro di valutare i due diversi linguaggi della letteratura e del cinema.

CINEMA ALL’APERTO PRESSO IL CORTILE DELLA SALA RATTI
Corso Magenta 9, Legnano

ORE 21.45 – INGRESSO 7,00 euro